La lotta contro gli sfratti continua e il Movimento Per la Casa è riuscito anche oggi ad impedire che una famiglia finisse in mezzo ad una strada.
La situazione di Maurizio, genitore separato con una figlia adolescente, rappresenta in pieno la cattiva gestione delle politiche abitative che caratterizza da svariati anni la città di Alessandria. Il papà di Maurizio, intestatario della casa popolare di via Gandolfi, è mancato improvvisamente e, nonostante vivessero assieme non è stato concesso a suo figlio di effettuare il passaggio di contratto. A causa di ciò, per un “problema burocratico”, Maurizio risulta occupante abusivo, con tutte le problematiche che ne derivano.
Il rinvio ottenuto stamane è stato di 2 mesi circa, un tempo ridicolo per provvedere ad affittare una casa in mancanza di un reddito fisso; ennesima dimostrazione dell’ accanimento delle istituzioni verso le persone in difficoltà, e che vivono con la spada di Damocle dello sfratto sulla testa.
Le minacce e gli atteggiamenti intimidatori degli ufficiali giudiziari non ci intimoriscono.
Noi sappiamo di essere dalla parte giusta!

Case per tutti sfratti per nessuno!

 

Movimento Per la Casa