C’era chi diceva che non sarebbe stato possibile, che nulla sarebbe cambiato, che i sindacati sono tutti uguali e non difendono gli interessi dei lavoratori. Invece da quando nel magazzino Maxi Di di Spinetta Marengo ad Alessandria è arrivata ADL Cobas lo scetticismo e la rassegnazione si sono trasformati in lotta e rivendicazione dei propri diritti. Dopo l’approvazione della piattaforma e l’avvio del confronto con l’azienda che gestisce il magazzino possiamo annunciare con orgoglio le prime importanti conquiste ottenute grazie alla determinazione dei lavoratori e delle lavoratrici.

1. L’orario di lavoro è tornato a essere quello stabilito dal contratto. Non vi sono più lavoratori chiamati a lavorare per 4/5 ore e poi mandati a casa con permesso. Le 6 ore e mezza giornaliere sono garantite a tutti così come le 39 ore settimanali.

2. A partire da gennaio vi sarà finalmente una programmazione calendarizzata delle ferie così da permettere a tutti di poter fruire di questo importante diritto e poter pianificare con serenità i viaggi con cui annualmente si rientra nei propri paesi di origine.

3. Abbiamo ottenuto la bellezza di 38 passaggi di livello. I pickeristi inquadrati col 6j o col 6 livello sono un antico ricordo. Il quinto livello è stato conseguito per tutti i pickeristi e il 4j per tutti i carrellisti. Da gennaio discuteremo del passaggio dei carrellisti al 4 livello. Parliamo in media di oltre 1000 Euro netti all’anno di stipendio in più per questi lavoratori.

4. A seguito di un caso di positività al Covid 19 all’interno del magazzino abbiamo ottenuto per tutti i lavoratori il tampone. Per noi la salute conta davvero e viene prima dei profitti della grande distribuzione organizzata.

Queste le nostre prime vittorie. Ora sta proseguendo il confronto per ottenere 26 giornate di ferie con 26 sabati lavorati, il ticket restaurant e un premio di risultato con parametri chiari e condivisi.

Che cosa aspettiamo a fare lo stesso in tutta la provincia?
Cosa abbiamo da perdere ad abbandonare i sindacati che nulla hanno fatto in questi anni e sono sempre stati complici delle scelte aziendali?

Unisciti anche tu alla lotta per conquistare reddito, diritti e dignità.

TUTTI INSIEME SENZA PAURA
TUTTI INSIEME FACCIAMO PAURA

ADL Cobas Alessandria

ULTIME NOTIZIE


 

Call for artists – MIA 2021 – Un altro genere di arte

Call for artists – MIA 2021 – Un altro genere di arte

La Casa delle Donne di Alessandria apre un Call dedicata a tuttə lə artistə che vogliono contribuire a dare vita e voce ai muri del nostro cortile interno durante le due giornate del festival “MIA” che si terrà il 17 e 18 settembre. Crediamo che lo spazio che...

Mia 2021 – Un altro genere di arte

Mia 2021 – Un altro genere di arte

Venerdì 17 e Sabato 18 settembre 2021 la Casa delle Donne apre le porte alla città con la IV edizione di “MIA: Un altro genere di arte”, il festival che ogni anno parla alla città attraverso l’arte: antisessismo, lotta alla violenza di genere, salute, diritti e...

“In provincia l’IVG non è un diritto”

“In provincia l’IVG non è un diritto”

La libertà di decidere sul proprio corpo non è ancora un diritto acquisito e garantito per chi vive nel territorio della provincia di Alessandria. A dimostrarlo, i dati emersi dall’indagine sul diritto all’IVG - coordinata da Non Una di Meno Torino -, e i nuovi...

A proposito di trasparenza e democrazia…

A proposito di trasparenza e democrazia…

Durante il Consiglio Comunale aperto di martedì 15 giugno, dedicato all’attività di Solvay sul territorio della provincia, si è reso evidente quanto ci ha portato a declinare l’invito: l’incontro pubblico altro non è stato che una passerella per Solvay e per le sue...

La lotta paga: Welfare Aziendale a Maxi Di Alessandria!

La lotta paga: Welfare Aziendale a Maxi Di Alessandria!

L’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori ha dato oggi all’unanimità il via libera all’introduzione del Welfare Aziendale presso il magazzino Maxi Di Dpiù di Spinetta Marengo ad Alessandria gestito dall’azienda Ant Srl. Per il periodo compreso dal 1 giugno al 31...