L’omicidio di “Willy” Monteiro Duarte ci ha profondamente sconvolti, la sua storia ci insegna ancora un volta che l’Italia è un paese dove tuttora si muore di razzismo.
Un paese in cui se sei nero la tua vita non conta, perchè una sera qualsiasi, potresti essere pestato a morte senza nessun motivo da quattro figli di quella mentalità razzista e machista che opprime quotidianamente le nostre comunità.

La narrazione che la stampa fa di questo avvenimento è vergognosa. Il tentativo di infantilizzare chi ha le mani sporche di Willy ci fa ribrezzo.
Willy non è stato vittima di nessuna “bravata”, ma di un chiaro omicidio commesso da persone razziste e violente.

Il razzismo è una malattia che deve essere debellata.
Negli Usa, in Italia e in tutto il mondo.

Ci vediamo in piazza Santa Maria di Castello Domenica 20 Settembre alle 17:00 per chiedere giustizia per Willy e per tutt* coloro che vivono quotidianamente discriminazioni sulla propria pelle; giustizia che ci sarà solo quando il paese in cui viviamo inizierà a riconoscere e combattere il razzismo in cui è immerso.

#BlackLivesMatter

ULTIME NOTIZIE


 

Perchè vogliamo #moltopiùdiZAN?

Perchè vogliamo #moltopiùdiZAN?

Sabato 15 maggio alle ore 17 saremo anche noi in Piazza Santa Maria di Castello ad Alessandria contro la violenza omolesbobitransfobica, per l’approvazione della legge Zan e #moltopiùdizan! L'Italia - secondo la Rainbow Map dell’ILGA, International Lesbian and Gay...

Pfas e sostanze inquinanti: non c’è limite al peggio?

Pfas e sostanze inquinanti: non c’è limite al peggio?

L'audizione, del 28 aprile scorso, della Commissione Parlamentare d’Inchiesta che sta indagando sui #PFAS e sull'attività di Solvay Group nella nostra provincia ci spinge ad alcune ulteriori considerazioni su una questione che riteniamo centrale: i “limiti” agli...

Fuori gli antiabortisti dai consultori! Sabato 17 aprile tutt* a Torino!

Fuori gli antiabortisti dai consultori! Sabato 17 aprile tutt* a Torino!

Ancora una volta siamo costrette a vedere la politica scagliarsi contro la libertà di scelta delle donne. “requisiti minimi per gli enti no profit: (…) presenza nello statuto della finalità di tutela della vita fin dal concepimento (…)” riporta il bando emanato dalla...