L’omicidio di “Willy” Monteiro Duarte ci ha profondamente sconvolti, la sua storia ci insegna ancora un volta che l’Italia è un paese dove tuttora si muore di razzismo.
Un paese in cui se sei nero la tua vita non conta, perchè una sera qualsiasi, potresti essere pestato a morte senza nessun motivo da quattro figli di quella mentalità razzista e machista che opprime quotidianamente le nostre comunità.

La narrazione che la stampa fa di questo avvenimento è vergognosa. Il tentativo di infantilizzare chi ha le mani sporche di Willy ci fa ribrezzo.
Willy non è stato vittima di nessuna “bravata”, ma di un chiaro omicidio commesso da persone razziste e violente.

Il razzismo è una malattia che deve essere debellata.
Negli Usa, in Italia e in tutto il mondo.

Ci vediamo in piazza Santa Maria di Castello Domenica 20 Settembre alle 17:00 per chiedere giustizia per Willy e per tutt* coloro che vivono quotidianamente discriminazioni sulla propria pelle; giustizia che ci sarà solo quando il paese in cui viviamo inizierà a riconoscere e combattere il razzismo in cui è immerso.

#BlackLivesMatter

ULTIME NOTIZIE


 

La Provincia ancora una volta sottomessa a Solvay

La Provincia ancora una volta sottomessa a Solvay

Le recenti dichiarazioni dell’Ingegner Claudio Coffano, responsabile del settore Ambiente della Provincia di Alessandria, dimostrano quanto l’ente responsabile della tutela ambientale del territorio provinciale sia palesemente e per l’ennesima volta restio ad...

Blocco della produzione e bonifica non sono più rimandabili

Blocco della produzione e bonifica non sono più rimandabili

È notizia di ieri la perquisizione, da parte dei carabinieri del Noe (Nucleo operativo ecologico), all’interno dello stabilimento di Solvay. Questa azione è una diretta conseguenza di un esposto che una cinquantina di abitanti di Spinetta ha firmato e depositato...