Il tratto distintivo della vita di milioni di lavoratrici e lavoratori è quello della precarietà.
Stipendi troppo bassi con cui è difficile costruire una vita dignitosa, messa in discussione o totale assenza di diritti fondamentali come maternità, malattia e ferie, insufficienza cronica di strumenti di welfare universale come il reddito di base e il reddito di autodeterminazione.

A peggiorare ulteriormente il quadro è arrivata la crisi sanitaria del Covid 19 che si è presto tramutata in crisi economica e sociale. Chiusura delle attività produttive, ristrutturazioni aziendali e licenziamenti sono all’ordine del giorno. Il conto più salato della crisi cercheranno di scaricarlo ancora una volta sulle spalle delle lavoratrici e dei lavoratori considerato che gli ammortizzatori sociali messi in campo dal Governo sono temporanei e del tutto insufficienti ad affrontare la crisi.

Se si rimane soli non c’è nessuna possibilità di difendere il proprio posto di lavoro. Solo unendosi le lavoratrici e i lavoratori possono far valere i loro diritti e tutelare la propria dignità.

Per queste semplici ragioni nasce anche ad Alessandria e provincia il sindacato ADL Cobas.

Un sindacato creato dal basso per organizzare lavoratrici e lavoratori.
Un sindacato per conquistare diritti e welfare per tutte e tutti.
Un sindacato che si batte contro la violenza di genere e le molestie nei luoghi di lavoro.
Un sindacato per cui la riconversione ecologica delle attività produttive inquinanti e la difesa della salute delle lavoratrici e dei lavoratori sono una priorità.
Un sindacato contro le discriminazioni e il razzismo che non fa differenza e non mette in contrapposizione lavoratrici e lavoratori italiani e migranti.

Dal 23 giugno aprono gli sportelli di ADL Cobas ad Alessandria. Sportelli a cui rivolgersi per i seguenti bisogni:

– Conoscere i propri diritti di lavoratrice e lavoratore
– Controllo buste paga
– Consulenza legale con la presenza di un avvocato
– Contrasto alle molestie sul luogo di lavoro
– Vertenze nei confronti del datore di lavoro

SPORTELLI ATTIVI

Laboratorio Sociale Alessandria via Piave 63
Martedì dalle 15 alle 18
e su appuntamento al numero 3519867907

Casa delle Donne Non una di meno Alessandria
piazzetta Monserrato 1
Venerdì dalle 16 alle 19
e su appuntamento al numero 3515920855

 

ULTIME NOTIZIE


 

Assemblea pubblica con don Andrea Gallo

Assemblea pubblica con don Andrea Gallo

Venerdì 17 Ottobre alle ore 21, presso la ex caserma dei pompieri in via Piave ad Alessandria, si terrà un’assemblea pubblica aperta a tutte le donne e gli uomini di Alessandria interessati a ragionare sull’utilizzo di questo grande spazio. Sono ormai passati dieci...

Alessandria – Ex Caserma occupata. La Provincia pronta a collaborare

Alessandria – Ex Caserma occupata. La Provincia pronta a collaborare

Una collaborazione potrebbe nascere tra la Provincia, proprietaria dell'ex caserma dei vigili del fuoco di via Piave, e il gruppo che da Sabato la sta occupando (Comunità S.Benedetto al Porto, Csa Crocevia, Subbuglio, Movimento studentesco, Rete sociale per la casa,...

Alessandria – Continua l’occupazione dell’ex caserma

Alessandria – Continua l’occupazione dell’ex caserma

Mentre l'occupazione dell'ex caserma dei Vigili del Fuoco continua a pieno regime, una delegazione di occupanti ha incontrato ieri pomeriggio il vice presidente della Provincia Maria Grazia Morando e gli assessori Barbadoro e Priora, per un primo momento di...

Alessandria – Le associazioni chiedono l’ex caserma dei pompieri

Alessandria – Le associazioni chiedono l’ex caserma dei pompieri

Movimenti, associazioni e centri sociali hanno "liberato" dall'incuria e dall'abbandono la ex caserma dei Vigili del Fuoco di Via Piave. Uno spazio pubblico dimenticato da oltre due anni e riscoperto solo questa estate per svolgerci all'interno la festa provinciale...

Alessandria – Occupata l’ex caserma dei vigili del fuoco

Alessandria – Occupata l’ex caserma dei vigili del fuoco

di Franca Nebbia (da lastampa.it) L'ex caserma dei vigili del fuoco di via Piave, lasciata vuota dopo che è stata realizzata una nuova struttura in via San Giovanni Bosco, è stata occupata ieri da rappresentanti di varie associazioni: Rete per la casa, Comunità...