Il tratto distintivo della vita di milioni di lavoratrici e lavoratori è quello della precarietà.
Stipendi troppo bassi con cui è difficile costruire una vita dignitosa, messa in discussione o totale assenza di diritti fondamentali come maternità, malattia e ferie, insufficienza cronica di strumenti di welfare universale come il reddito di base e il reddito di autodeterminazione.

A peggiorare ulteriormente il quadro è arrivata la crisi sanitaria del Covid 19 che si è presto tramutata in crisi economica e sociale. Chiusura delle attività produttive, ristrutturazioni aziendali e licenziamenti sono all’ordine del giorno. Il conto più salato della crisi cercheranno di scaricarlo ancora una volta sulle spalle delle lavoratrici e dei lavoratori considerato che gli ammortizzatori sociali messi in campo dal Governo sono temporanei e del tutto insufficienti ad affrontare la crisi.

Se si rimane soli non c’è nessuna possibilità di difendere il proprio posto di lavoro. Solo unendosi le lavoratrici e i lavoratori possono far valere i loro diritti e tutelare la propria dignità.

Per queste semplici ragioni nasce anche ad Alessandria e provincia il sindacato ADL Cobas.

Un sindacato creato dal basso per organizzare lavoratrici e lavoratori.
Un sindacato per conquistare diritti e welfare per tutte e tutti.
Un sindacato che si batte contro la violenza di genere e le molestie nei luoghi di lavoro.
Un sindacato per cui la riconversione ecologica delle attività produttive inquinanti e la difesa della salute delle lavoratrici e dei lavoratori sono una priorità.
Un sindacato contro le discriminazioni e il razzismo che non fa differenza e non mette in contrapposizione lavoratrici e lavoratori italiani e migranti.

Dal 23 giugno aprono gli sportelli di ADL Cobas ad Alessandria. Sportelli a cui rivolgersi per i seguenti bisogni:

– Conoscere i propri diritti di lavoratrice e lavoratore
– Controllo buste paga
– Consulenza legale con la presenza di un avvocato
– Contrasto alle molestie sul luogo di lavoro
– Vertenze nei confronti del datore di lavoro

SPORTELLI ATTIVI

Laboratorio Sociale Alessandria via Piave 63
Martedì dalle 15 alle 18
e su appuntamento al numero 3519867907

Casa delle Donne Non una di meno Alessandria
piazzetta Monserrato 1
Venerdì dalle 16 alle 19
e su appuntamento al numero 3515920855

 

ULTIME NOTIZIE


 

Alessandria – L’onda anomala travolge tutto

Alessandria – L’onda anomala travolge tutto

Al grido di occupiamo tutto oltre 500 studenti dell'ITIS Volta hanno interrotto le lezioni e hanno occupato la loro scuola entrando in corteo nell'aula magna. La prima risposta all'appello lanciato ieri dagli universitari di MFN a tutto il mondo della scuola a...

Alessandria – Occupata Scienze matematiche fisiche e naturali

Alessandria – Occupata Scienze matematiche fisiche e naturali

L'appuntamento era alle 8 e 30 davanti ai cancelli dell'Università di MFN ad Alessandria. Oltre 200 fra studenti, ricercatori e professori sono entrati tutti insieme occupando l'università contro la riforma Tremonti Gelmini e i tagli all'università. E' la prima volta...

Alessandria – 500 studenti in assemblea nelle università

Alessandria – 500 studenti in assemblea nelle università

E' stata una giornata caldissima all'interno delle università della città di Alessandria. A MFN (matematica, fisica, scienze naturali) vi è stato il blocco della dittatica per due ore nelle quali si è svolta una grande assemblea a cui hanno partecipato 300 fra...

Alessandria – E’ iniziata la mobilitazione universitaria

Alessandria – E’ iniziata la mobilitazione universitaria

Ieri pomeriggio nell'atrio di Palazzo Borsalino un centinaio di persone tra studenti, ricercatori e docenti ha preso parte all'assemblea pubblica organizzata da Uniriot Alessandria con la partecipazione di Marco Revelli e Giorgio Barberis, rispettivamente docente e...

Alessandria – Centinaia di studenti contro la riforma Gelmini

Alessandria – Centinaia di studenti contro la riforma Gelmini

Questa mattina si è snodato per la città un nuovo corteo di centinaia di studenti contro la riforma Gelmini. Lo striscione di apertura titolava "No alla riforma Gelmini, vogliamo una scuola di tutti/e per tutti/e!", un messaggio chiaro, riferito soprattutto all'ultima...

Alessandria – Oltre 200 persone impongono la resa della Provincia

Alessandria – Oltre 200 persone impongono la resa della Provincia

E' andata oltre le più rosee aspettative la prima assemblea pubblica convocata dalle associazioni e dai movimenti che hanno liberato la ex caserma dei vigili del fuoco. Non si ricordava a memoria una assemblea così partecipata, dove decine di cittadini hanno preso la...