La Casa delle Donne riapre le porte alla città!

Dopo mesi di chiusura e isolamento finalmente la Casa delle Donne torna ad essere attraversata dalle tante persone che in questi due anni hanno creduto in questo progetto e da tante altre che verranno.

Le attività della Casa, che fino a questo momento sono state portate avanti online, tornano anche dal vivo.

Vogliamo iniziare con un momento di festa, perché ritrovarci dopo tanti mesi richiede festeggiamenti!
Lo facciamo nel rispetto delle normative e soprattutto tutelando le donne, gli uomini e le/i bambine/i che saranno presenti. Il grande cortile interno ci permetterà di mantenere le distanze restando all’aperto e verranno forniti i necessari dispositivi igienizzanti.

La Casa aprirà le porte alle ore 19.
L’aperitivo sarà accompagnato dal dj-set di Casa…le MINNE VAGANTI!
Durante la serata verrà inoltre allestito un banchetto informativo dove sarà possibile firmare per il progetto Alessandria Si-Cura.

ULTIME NOTIZIE


 

Assemblea d’Ateneo verso lo sciopero del 6 Maggio

Assemblea d’Ateneo verso lo sciopero del 6 Maggio

Martedì 19 Aprile ore 14 e 30 in aula 104 presso la Facoltà di Scienze MFN Interverranno: Marco Revelli (Professore di scienza della politica Università del Piemonte Orientale di Alessandria) Lorenzo Tei (Ricercatore presso il dipartimento DISAV) Giorgio Barberis...

Report assemblea nazionale Uniti per lo sciopero

Report assemblea nazionale Uniti per lo sciopero

Uniti per lo sciopero, contro la crisi, contro ogni guerra, contro chi ci ruba il futuro. Uniti perché in un mondo che ci vuole sempre più frammentati e deboli unirsi è una necessità. Uniti non sulla base di schemi vecchi e politicisti, non mediante ricomposizioni...

Contro la guerra in Libia. Per il diritto all’accoglienza dei rifugiati.

Contro la guerra in Libia. Per il diritto all’accoglienza dei rifugiati.

Un’altra volta, un’altra guerra. E ancora una volta l’Italia nel pieno disprezzo dell’articolo 11 della Costituzione è in guerra. In queste ore aerei militari della coalizione dei “volenterosi” stanno bombardando il suolo libico con il portato di morte e distruzione...