L’emergenza determinata dal Covid-19 sta amplificando le contraddizioni e le diseguaglianze sociali che caratterizzano il mondo in cui viviamo.
Il tema del lavoro, in particolare, ancora una volta è centrale:a partire da operaie ed operai costrett* a recarsi a lavoro, passando per le partite IVA, le lavoratrici ed i lavoratori autonomi, co.co.co, subordinati, stagionali o a chiamata, per finire con chi svolge un lavoro in nero o, addirittura, un lavoro nemmeno ce l’ha.

Tutte le categorie lavorative si preparano a pagare il prezzo della crisi sociale che il coronavirus ha aperto e che esploderà violentemente nei prossimi mesi. In questa situazione, ancora una volta, le donne rischiano di pagare le conseguenze più pesanti, anche in termini lavorativi. Osserviamo, per esempio, che l’appello a restare a casa non è valido per tutt* e che ancora una volta emerge evidente che non vi è nulla di più importante del profitto, nemmeno la salute e la vita di lavoratrici e lavoratori.

Mentre alcune/i sono obbligate/i ad andare a lavorare con misure di sicurezza irrisorie o addirittura inesistenti, altre/i vengono licenziate/i o restano a casa senza stipendio.
L’essere costrett* a casa dall’emergenza sanitaria in corso non ci impedisce di parlarci, di metterci a confronto, di condividere le nostre riflessioni e le nostre esperienze personali. Confrontiamoci per essere pronte e pronti ad affrontare questa crisi e a non pagarla soltanto, per trovare insieme soluzioni da mettere in campo a partire da domani.

Confrontiamoci, anche per sentirci meno sole e soli in questo momento storico inedito, in cui dobbiamo necessariamente privarci di momenti di socialità e condivisione vis-à-vis.

Sabato 21 marzo alle 16 utilizzeremo la piattaforma Zoom per una call a tema lavoro aperta a tutte e tutti coloro che vogliono condividere la propria esperienza e le proprie riflessioni.
Partiamo da noi per immaginare un mondo diverso e per provare ad agire, a partire da domani, un cambiamento che metta in discussione i rapporti di forza che governano il mercato del lavoro e condizionano la nostra vita.

PER ACCEDERE ALLA CALL, SABATO A PARTIE DALLE 16, CLICCA SU QUESTO LINK
https://zoom.us/j/391778368

SE NON HAI MAI USATO ZOOM E VUOI PARTECIPARE CONTATTACI PRIVATAMENTE E TI INVIEREMO UN TUTORIAL CON CUI POTRAI AIUTARTI.

Non Una di Meno Alessandria – Casa delle Donne

ULTIME NOTIZIE


 

ADL Cobas entra nel magazzino Maxi Dì di Spinetta Marengo

ADL Cobas entra nel magazzino Maxi Dì di Spinetta Marengo

Un gruppo di lavoratori del magazzino Maxi Dì di Spinetta Marengo ha deciso di abbandonare la CGIL e di iscriversi alla nostra organizzazione sindacale. Stiamo parlando del più grande magazzino della città di Alessandria gestito da ANT Srl per conto del terzo gruppo...

Ripartono i corsi della scuola popolare del Laboratorio Sociale

Ripartono i corsi della scuola popolare del Laboratorio Sociale

Stanno per aprirsi le iscrizioni per i corsi gratuiti di italiano e preparazione all'esame di terza media per migranti presso il Laboratorio Sociale. Dal 7 al 18 settembre, è necessaria la prenotazione al numero 351 2499198. You can register for the Italian language...