Venerdì 7 febbraio, nella sede della Circoscrizione Fraschetta a Spinetta Marengo, ci siamo incontrati, ci siamo riconosciuti.
In quell’incontro, e nella seconda assemblea che ne è seguita, la determinazione nella volontà di difendere la nostra salute e quella dei nostri figli è stata palpabile.
Non vogliamo più vedere i nostri cari ammalarsi e morire a causa di Solvay.
I dati di ARPA Piemonte parlano fin troppo chiaro: se sei di Spinetta hai maggiore probabilità di essere ricoverato per tumore al rene, tumori epatici, malformazioni dell’apparato genitale-urinario. Se sei un bambino o una bambina fino ai 14 anni di età è maggiore la possibilità che tu sia affetta/o da malattie neurologiche.
Vogliamo la sicurezza di vivere in territori salubri!

Vogliamo che le istituzioni impongano le azioni necessarie a rendere sicuro il luogo in cui viviamo:
Bonifica integrale dell’area contaminata
Stop alle emissioni di sostanze tossiche e climalteranti
Screening medico della popolazione.

Nel 2012 Solvay fu costretta a sospendere la produzione di PFOS – perfluoroottansolfonati, vietati dalle normative e dalle convenzioni internazionali. I PFOS, insieme ai PFOA – acidi perfluoroottanoici -, sono le classi più diffuse dei PFAS. Questi acidi perfluoroacrilici – che Solvay tutt’ora produce, seppur con un nome diverso (il C604) -, sono riconosciuti tra i fattori di rischio per un’ampia serie di patologie, ad alte concentrazioni sono tossici non solo per l’uomo, ma per tutti gli organismi viventi.
I PFAS penetrano con facilità nelle falde acquifere e, attraverso l’acqua, raggiungono i campi e i frutti dell’agricoltura, e perciò le nostre tavole.

Sabato 22 febbraio alle 17.00 manifesteremo in Piazza della Libertà ad Alessandria davanti a Provincia e Prefettura proprio per chiedere a gran voce che non venga autorizzato l’ampliamento della produzione del PFAS C6O4.
Per troppo tempo Solvay, con la connivenza delle amministrazioni locali e non solo, ha dimostrato come il profitto, per loro, valga molto più della salute. E con la richiesta dell’ampliamento della produzione di C604 dimostra di continuare a farlo!

Non possiamo più stare a guardare: la Solvay inquina, e il silenzio ci sta uccidendo!
Tutte e tutti insieme per difendere la nostra salute e quella dei nostri figli.

Fridays For Future Alessandria
Comitato vivere a Predosa
Comitato Sezzadio per l’ambiente
Comitato 3A Carentino-Oviglio

ULTIME NOTIZIE


 

Ciao Giulio per sempre con noi

Ciao Giulio per sempre con noi

E’ morto Giulio Armano, pilastro generoso delle lotte ambientaliste nel nostro territorio. Con Giulio ci incontrammo vent’anni fa all’inizio della nostra storia politica quando in Val Lemme c’era una forte mobilitazione popolare contro la nuova cava Cementir. E da...