Un mese di orgoglio, lotta, (r)esistenza e liberazione alla Casa delle Donne!

Ci prepariamo con entusiasmo e determinazione ad attraversare il primo Pride della storia di Alessandria, nato grazie alla volontà e al lavoro dell’Associazione LGBTQI Tessere le Identità, fortemente desiderato e condiviso da molte altre realtà del territorio e da tant* cittadin*.

Un Pride che appare in tutta la sua importanza soprattutto alla luce del clima politico e sociale di grave imbarbarimento e costante attacco dei diritti umani che stiamo vivendo e che cade nel cinquantesimo anniversario dei moti di Stonewall, quel grande momento di ribellione e rivendicazione delle soggettività LGBT*QI+.

Maggio è anche il mese in cui si celebra la Giornata Internazionale contro l’Omofobia, la Bifobia e la Transfobia (17 maggio), occasione in cui ribadire ancora la volta la necessità di una legge contro l’omotransfobia che da un lato sanzioni le violenze fisiche e verbali e le discriminazioni di natura omotransfobica e che dall’altro preveda nelle scuole, nei luoghi di formazione e di lavoro un’educazione al rispetto e al contrasto di stereotipi e pregiudizi. Solo così si potranno eliminare le radici sociali che concorrono a creare il sistema eterosessista ed eteronormativo di cui la nostra società è drammaticamente imbevuta.

Un sistema che sta conquistando sempre maggior spazio sia mediatico sia nei luoghi di potere come ha dimostrato il Congresso Mondiale delle Famiglie di Verona, vergognosamente voluto e sostenuto dal governo italiano. Di fronte a questa deriva di odio e minaccia a quelli che consideravamo ormai diritti acquisiti (aborto, divorzio, autodeterminazione delle donne e delle soggettività LGBT*QI+, unioni civili e omogenitorialità) molte realtà associative e sociali del Paese e cittadin* hanno partecipato alla grande manifestazione indetta da Non Una Di Meno. Sabato 30 marzo Verona è diventata città transfemminista e ha risposto con la forza di più di 100.000 persone alla propaganda sessista e omotransfobica del Congresso. La marea transfemminista che ha riempito le strade e le piazze di Verona non si ferma e attraverserà il Pride di Alessandria con tutta la sua colorata e indecorosa irriverenza.

Aspettando la giornata del 1° giugno, abbiamo organizzato alla Casa delle Donne una serie di eventi e iniziative che nel mese di maggio si affiancheranno a quelle proposte da Tessere Le Identità con l’obiettivo di ripercorrere la storia del movimento di liberazione LGBT*QI e allo stesso tempo di leggere e modificare il presente e il futuro attraverso una prospettiva transfemminista e intersezionale.

 

Venerdì 3 maggio ore 21

1969 – 2019: 50 anni di Stonewall

Proiezione del documentario The Death and Life of Marsha P. Johnson

 

Lunedì 13 maggio ore 21

“Teoria del Gender”, aborto e famiglie: le nuove crociate.

Incontro con Massimo Prearo (Università degli Studi di Verona) e Carlotta Cossutta (Non Una Di Meno Milano)

 

Sabato 18 maggio

Ore 17 proiezione del documentario Paris is Burning e discussione attiva a cura della Kiki House of Savoia

Dalle 21 Pose! Serata vogueing con show e dj set a cura della Kiki House of Savoia

 

Domenica 19 maggio ore 16

Che genere di gioco!

Lettura di fiabe per bambine/i con le drag queen Vera Aloe e Carla Stracci

 

Giovedì 23 maggio ore 21

Presentazione del libro “L’aurora delle trans cattive” con l’autrice Porpora Marcasciano

 

Sabato 1 giugno ore 16.30

TUTT* AL PRIDE

Ritrovo presso i giardini di Viale della Repubblica

Marcia del Pride

Cerca il carro della Casa delle Donne – Non Una Di Meno Alessandria!

ULTIME NOTIZIE


 

Venerdì 23 ottobre, lo spettacolo “Blasé”

Venerdì 23 ottobre, lo spettacolo “Blasé”

Venerdì 23 ottobre, sul palco del Laboratorio Sociale, va in scena "Blasé", spettacolo di Luca Zilovich, con Michele Puleio, prodotto da Officine Gorilla e Teatro della Juta. Blasé è la tendenza della società a far apparire ogni cosa di un colore uniforme, di un gusto...