La circolare del Ministro degli Interni e il decreto sicurezza, anche questo ad opera di Matteo Salvini, sferrano l’ennesimo colpo ai soggetti più deboli ed alle famiglie in difficoltà, che faticano sempre più a veder garantito un diritto costituzionale: un’abitazione dignitosa.

In questi momenti è sempre più importante unire le forze.

L’autorganizzazione dal basso continua ad essere l’unica e la migliore arma per contrastare questa deriva discriminatoria.

Riparte lo sportello per il diritto all’abitare tutti i lunedì dalle 18 alle 20 presso il Laboratorio Sociale in via Piave 63.