L’importanza di una giornata come quella del primo marzo non sfugge a nessuno. Ancor meno a noi, che quotidianamente ci troviamo a fare i conti con i prodotti delle politiche sull’immigrazione adottate da questo governo. Annusiamo ogni giorno la paura di persone criminalizzate semplicemente dalla loro provenienza, dal loro colore, dal loro credo religioso. Ne raccogliamo le preoccupazioni. Ne condividiamo lo stato d’animo. E per questo ne abbracciamo la volontà di rivendicare, con la mobilitazione di lunedì primo marzo, i propri diritti e la propria libertà. Lunedì primo marzo è scontata la nostra partecipazione al presidio cittadino che si terrà alle 17 in piazzetta della Lega. Per dare un ulteriore segnale della nostra adesione, in linea con le indicazioni di comportamento decise nelle assemblee del comitato alessandrino, bloccheremo la nostra attività “scolastica”, che rappresenta per noi un’attività produttiva di notevole importanza sociale, al pari di qualsiasi altra attività lavorativa, pur essendo non retribuita. Creare le basi e fornire i primi strumenti per la costruzione di una società multiculturale, solidale, antirazzista sono, dal nostro punto di vista, responsabilità primarie per chiunque operi nel settore dell’istruzione e della formazione, a qualsiasi livello. Per questo, non possiamo che  accogliere e sostenere la protesta parallela degli studenti delle scuole superiori di Alessandria, che lunedì mattina si mobiliteranno per affermare la propria contrarietà ad un provvedimento iniquo e gravemente discriminatorio quale quello del tetto del 30 per cento di studenti stranieri nelle classi e, nel contempo, per ribadire che all’interno delle scuole alessandrine non c’è e mai ci sarà cittadinanza per razzismo e xenofobia.

Gli organizzatori e gli insegnanti di italiano L2 della Scuola di alfabetizzazione per migranti del Laboratorio Sociale Ex Caserma VV.FF.

 

ULTIME NOTIZIE


 

Tremate, tremate, le streghe son tornate

Tremate, tremate, le streghe son tornate

Ad Halloween, al grido "Più culoni, meno Menloni" il Laboratorio Sociale e la Casa delle Donne di Alessandria vi invitano alla serata più queer, irriverente, favolosa e ribelle della città. Lunedì 31 ottobre, al Laboratorio Sociale in via Piave 63 ad Alessandria,...

Ricominciano le attività al Laboratorio Sociale

Ricominciano le attività al Laboratorio Sociale

Venerdì 14 ottobre riapriranno le porte del Laboratorio Sociale, spazio giunto ormai al suo quattordicesimo anno di attività politica e sociale ad Alessandria.  Dopo aver ospitato l’assemblea pubblica del Comitato Stop Solvay e il festival MIA, organizzato da Non Una...

Giovedì 13 ottobre, proiezione del documentario “Chemical Bros”

Giovedì 13 ottobre, proiezione del documentario “Chemical Bros”

Verso la manifestazione del 15 ottobre il Laboratorio Sociale ospita una serata dedicata al tema della tutela dell'ambiente e della salute delle persone: giovedì 13 ottobre alle 21.00 la proiezione del documentario "Chemical bros". La proiezione sarà accompagnata dal...

Il 15 ottobre Manifestazione Stop Solvay

Il 15 ottobre Manifestazione Stop Solvay

Mesi fa alcune persone hanno deciso di mettersi a disposizione della comunità, di mettere da parte le proprie paure, e partecipare all'inchiesta "Solvay: la pollution invisible". I risultati sono chiari: nel sangue del 55% degli spinettesi il PFOA supera la soglia di...

Pin It on Pinterest