Apprendiamo dai giornali online che il capogruppo del PD alla Provincia Federico Fornaro ha dichiarato la propria “solidarietà” e “sostegno” agli studenti dell’Onda alessandrina, in piazza questa mattina in difesa della scuola pubblica.

Ci sembra doveroso quindi intervenire riguardo la vicenda chiarendo una volta per tutte alcuni nodi (benchè ribaditi più volte) fondamentali sul movimento dell’Onda alessandrina.

Per prima cosa ci preme comunicare pubblicamente che non accettiamo e anzi, rispediamo al mittente, la solidarietà dei partiti politici, da sempre estremamente inclini a strumentalizzare i movimenti reali, partecipati e spontanei come l’Onda. Ancora più forte è il nostro rifiuto in questo caso, quando a comunicarci solidarietà è un esponente della così detta “opposizione” (evidentemente in cerca di legittimità e pubblicità di fronte alla sostanziale morte della “sinistra”), responsabile della progressiva distruzione dell’ Istruzione Italiana: da Zecchino a Fioroni, passando per privatizzazioni, precarizzazione del lavoro, tagli e finanziamenti alla scuola privata.

Col Partito Democratico l’Onda non ha, nè avrà mai un rapporto solidale…anzi.

Ai signori del partito ricordiamo gli arresti di quest’estate dell’ operazione “rewind”, quando il Procuratore Capo della Repubblica di Torino Caselli, ordinò 21 mandati d’arresto preventivo per alcuni studenti, colpevoli di aver partecipato alla contestazione del G8 University Summit a Torino due mesi prima. Ci teniamo a ricordare (perchè noi non lo dimentichiamo), come lo stesso PD si schierò al fianco (o meglio, all’ ombra) di Caselli: una vergognosa operazione volta a criminalizzare il movimento dell’Onda, dividendolo tra buoni e cattivi, tra “paramilitari” e democratici.

Lo dissero i muri della città di Alessandria in quei giorni, lo ribadiamo oggi: a Torino c’eravamo anche noi.

Noi siamo quei 21 arrestati, noi siamo l’ Onda.

Fornaro noi non dimentichiamo.

Evidentemente il suo partito invece, dimentica in fretta o, come qualsiasi altro partito, non conosce coerenza nè vergogna.

Onda Anomala Alessandria

 

ULTIME NOTIZIE


 

Sabato 6 novembre, Pride Night con MinneVaganti

Sabato 6 novembre, Pride Night con MinneVaganti

Il DDL Zan non sarebbe stato una soluzione sufficiente contro le discriminazioni e le violenze che le donne e la comunità LGBTQ+ subiscono da sempre, ma quello che è successo in Senato dimostra che questo Paese bigotto e retrogrado non è in grado di garantire nemmeno...

Venerdì 22 ottobre, Friky Friday con Fucksia

Venerdì 22 ottobre, Friky Friday con Fucksia

Venerdì 22 ottobre, Friky Friday al Laboratorio Sociale di Alessandria con cena DeGenere e Fuksia in concerto. Il collettivo artistico Fuksia si esibisce live in "Twelve", un concerto esplosivo - tratto dall'omonimo EP d'esordio - di sonorità che spaziano dal punk,...

Sabato 16 ottobre, Tavo e gli Overture in concerto

Sabato 16 ottobre, Tavo e gli Overture in concerto

Il Laboratorio Sociale, in collaborazione con l’etichetta indipendente alessandrina Noize Hills Records, presenta "Tavo & Overture live". Francesco Taverna, in arte TAVO, è un cantautore alessandrino classe '93 che figura tra gli artisti emergenti del panorama...

Call for artists – MIA 2021 – Un altro genere di arte

Call for artists – MIA 2021 – Un altro genere di arte

La Casa delle Donne di Alessandria apre un Call dedicata a tuttə lə artistə che vogliono contribuire a dare vita e voce ai muri del nostro cortile interno durante le due giornate del festival “MIA” che si terrà il 17 e 18 settembre. Crediamo che lo spazio che...

Mia 2021 – Un altro genere di arte

Mia 2021 – Un altro genere di arte

Venerdì 17 e Sabato 18 settembre 2021 la Casa delle Donne apre le porte alla città con la IV edizione di “MIA: Un altro genere di arte”, il festival che ogni anno parla alla città attraverso l’arte: antisessismo, lotta alla violenza di genere, salute, diritti e...