La riforma della scuola targata Gelmini non piace agli studenti. Per denunciare tagli ai fondi per la scuola, tagli al personale e una serie di regole ripescate dal passato (voto in condotta, esami di riparazione), proposte dal governo che faciliterebbero – secondo gli studenti – la privatizzazione della scuola pubblica e il potenziamento dell’autonomia scolastica, con vantaggi per scuole con finanziamenti privati, ieri hanno scioperato e in corteo si sono recati al Csa(ex provveditorato) per manifestare il dissenso contro il ministro Gelmini, nei cui confronti non sono mancati slogan espliciti. Nel tentativo di entrare in massa in Provveditorato, sono stati bloccati dalle forze dell’ordine e ne è venuto fuori qualche tafferuglio, prima che una delegazione fosse ricevuta dal provveditore Paola d’Alessandro. Gli studenti rappresentanti di varie scuole cittadine (Fermi, Plana, Galilei, Vinci-Migliara e Saluzzo) hanno esposto l’irrigidimento delle regole scolastiche e i possibili tagli a fondi statali e personale. D’Alessandro ha illustrato in questo processo il tentativo di selezionare insegnanti più preparati a vantaggio degli stessi studenti e ha parlato di «fenomeni di bullismo capitati gli anni scorsi, trascesi a veri atti delinquenziali da reato, che andavano arginati. Il voto di condotta intende frenare questi atteggiamenti e non le marachelle». Nessun problema per gli insegnanti di ruolo – secondo d’Alessandro – pur considerando tagli al personale. Gli studenti si sono poi ritrovati alle 15,30 al Centro sociale Crocevia, come faranno mercoledì 8 alla stessa ora. Promettono «resistenza» alla Gelmini, come hanno scritto sui loro striscioni.

ULTIME NOTIZIE


 

Sabato 16 ottobre, Tavo e gli Overture in concerto

Sabato 16 ottobre, Tavo e gli Overture in concerto

Il Laboratorio Sociale, in collaborazione con l’etichetta indipendente alessandrina Noize Hills Records, presenta "Tavo & Overture live". Francesco Taverna, in arte TAVO, è un cantautore alessandrino classe '93 che figura tra gli artisti emergenti del panorama...

Call for artists – MIA 2021 – Un altro genere di arte

Call for artists – MIA 2021 – Un altro genere di arte

La Casa delle Donne di Alessandria apre un Call dedicata a tuttə lə artistə che vogliono contribuire a dare vita e voce ai muri del nostro cortile interno durante le due giornate del festival “MIA” che si terrà il 17 e 18 settembre. Crediamo che lo spazio che...

Mia 2021 – Un altro genere di arte

Mia 2021 – Un altro genere di arte

Venerdì 17 e Sabato 18 settembre 2021 la Casa delle Donne apre le porte alla città con la IV edizione di “MIA: Un altro genere di arte”, il festival che ogni anno parla alla città attraverso l’arte: antisessismo, lotta alla violenza di genere, salute, diritti e...

“In provincia l’IVG non è un diritto”

“In provincia l’IVG non è un diritto”

La libertà di decidere sul proprio corpo non è ancora un diritto acquisito e garantito per chi vive nel territorio della provincia di Alessandria. A dimostrarlo, i dati emersi dall’indagine sul diritto all’IVG - coordinata da Non Una di Meno Torino -, e i nuovi...

A proposito di trasparenza e democrazia…

A proposito di trasparenza e democrazia…

Durante il Consiglio Comunale aperto di martedì 15 giugno, dedicato all’attività di Solvay sul territorio della provincia, si è reso evidente quanto ci ha portato a declinare l’invito: l’incontro pubblico altro non è stato che una passerella per Solvay e per le sue...

Pin It on Pinterest