Al grido di occupiamo tutto oltre 500 studenti dell’ITIS Volta hanno interrotto le lezioni e hanno occupato la loro scuola entrando in corteo nell’aula magna. La prima risposta all’appello lanciato ieri dagli universitari di MFN a tutto il mondo della scuola a occupare tutto entro il 29, giorno di approvazione del decreto Gelmini. Intanto a MFN la notte è passata tranquilla con l’Università presidiata da oltre 100 studenti. Stamattina gli universitari sono entrati nelle altre facoltà e nelle scuole superiori per diffondere il loro appello e per chiamare alla mobilitazione il giorno 30 Novembre con ritrovo alle 9 e 30 in piazza del cavallo. Mattina caldissima anche all’interno delle magistrali Saluzzo, dove nonostante le minacce del Preside Picchio, da sempre ostile nei confronti dei movimenti, sono state sospese le lezioni per due ore e domattina dovrebbe partire l’occupazione. Nella scuola sono entrati a intimidire agenti della Digos e Polizia. Anche scienze politiche è in continua mobilitazione ed oggi alle 5 una nuova assemblea all’interno di Palazzo Borsalino. Ormai tutta Italia è invasa dalle mobilitazioni di un grandissimo movimento studentesco determinato a decidere del proprio presente e irrappresentabile tanto da partiti politici, quanto da sindacatini burocrati.

ULTIME NOTIZIE


 

Ciao Giulio per sempre con noi

Ciao Giulio per sempre con noi

E’ morto Giulio Armano, pilastro generoso delle lotte ambientaliste nel nostro territorio. Con Giulio ci incontrammo vent’anni fa all’inizio della nostra storia politica quando in Val Lemme c’era una forte mobilitazione popolare contro la nuova cava Cementir. E da...