Al grido di occupiamo tutto oltre 500 studenti dell’ITIS Volta hanno interrotto le lezioni e hanno occupato la loro scuola entrando in corteo nell’aula magna. La prima risposta all’appello lanciato ieri dagli universitari di MFN a tutto il mondo della scuola a occupare tutto entro il 29, giorno di approvazione del decreto Gelmini. Intanto a MFN la notte è passata tranquilla con l’Università presidiata da oltre 100 studenti. Stamattina gli universitari sono entrati nelle altre facoltà e nelle scuole superiori per diffondere il loro appello e per chiamare alla mobilitazione il giorno 30 Novembre con ritrovo alle 9 e 30 in piazza del cavallo. Mattina caldissima anche all’interno delle magistrali Saluzzo, dove nonostante le minacce del Preside Picchio, da sempre ostile nei confronti dei movimenti, sono state sospese le lezioni per due ore e domattina dovrebbe partire l’occupazione. Nella scuola sono entrati a intimidire agenti della Digos e Polizia. Anche scienze politiche è in continua mobilitazione ed oggi alle 5 una nuova assemblea all’interno di Palazzo Borsalino. Ormai tutta Italia è invasa dalle mobilitazioni di un grandissimo movimento studentesco determinato a decidere del proprio presente e irrappresentabile tanto da partiti politici, quanto da sindacatini burocrati.

ULTIME NOTIZIE


 

Sabato 13 marzo in presidio davanti al Comune di Alessandria

Sabato 13 marzo in presidio davanti al Comune di Alessandria

Nel dicembre 2019 la Corte di Cassazione, per il caso Cromo VI del 2008, condanna Solvay per disastro ambientale, omessa bonifica e messa in sicurezza del sito di produzione con conseguente sversamento di sostanze tossiche (tra cui i PFAs) in falda, nelle acque...

La Provincia ancora una volta sottomessa a Solvay

La Provincia ancora una volta sottomessa a Solvay

Le recenti dichiarazioni dell’Ingegner Claudio Coffano, responsabile del settore Ambiente della Provincia di Alessandria, dimostrano quanto l’ente responsabile della tutela ambientale del territorio provinciale sia palesemente e per l’ennesima volta restio ad...

Blocco della produzione e bonifica non sono più rimandabili

Blocco della produzione e bonifica non sono più rimandabili

È notizia di ieri la perquisizione, da parte dei carabinieri del Noe (Nucleo operativo ecologico), all’interno dello stabilimento di Solvay. Questa azione è una diretta conseguenza di un esposto che una cinquantina di abitanti di Spinetta ha firmato e depositato...