Mentre l’occupazione dell’ex caserma dei Vigili del Fuoco continua a pieno regime, una delegazione di occupanti ha incontrato ieri pomeriggio il vice presidente della Provincia Maria Grazia Morando e gli assessori Barbadoro e Priora, per un primo momento di discussione riguardo le richieste avanzate da movimenti, associazioni e centri sociali nella giornata di Sabato. Nonostante l’ufficializzazione delle intenzioni della Provincia sia stata rimandata a giovedì 9 ottobre, a seguito della discussione in giunta che avverà mercoledì pomeriggio, i presupposti lasciano ben sperare gli occupanti: la volontà sembra, infatti, essere quella dell’assegnazione degli spazi. Con l’allacciamento di corrente e acqua che la Provincia si è impegnata ad attivare, a breve potrebbero ripartire le attività già in essere delle varie realtà e prendere vita nuovi progetti sociali. Di quali possano essere questi progetti e di come possano prendere forma, gli occupanti discuteranno con la cittadinanza in un’assemblea pubblica lanciata per venerdì 17 ottobre nei locali dell’ex caserma, a cui parteciperà Don Andrea Gallo.

ULTIME NOTIZIE


 

Inizia la lotta al magazzino Maxi Dì di Spinetta Marengo

Inizia la lotta al magazzino Maxi Dì di Spinetta Marengo

Sabato si è svolta presso il Laboratorio Sociale l'assemblea dei lavoratori e delle lavoratrici di ADL Cobas Alessandria del magazzino Maxi Dì di Spinetta Marengo. Sono state scelte le Rappresentanze Sindacali Aziendali ed è stata approvata la piattaforma di lotta. La...

Sabato 26 settembre “Cara Professoressa” al Laboratorio Sociale

Sabato 26 settembre “Cara Professoressa” al Laboratorio Sociale

Già nostro ospite per "Nazieuropa", sabato 26 settembre torna sul palco del Laboratorio Sociale Beppe Casales. Questa volta l'attore e autore porta in scena "Cara professoressa", spettacolo sulla scuola pubblica. Uno spettacolo nato dall'esperienza personale...

Venerdì 25 settembre iniziativa e assemblea di Fridays For Future

Venerdì 25 settembre iniziativa e assemblea di Fridays For Future

Abbiamo passato i mesi del lockdown ad ascoltare il mondo intero parlare di quanto i livelli di inquinamento e le svariate problematiche legate all'emergenza climatica stessero subendo un miglioramento, grazie all'assenza dell'uomo. Abbiamo iniziato a renderci conto...