Dalle ore 6,00 di giovedì 26 novembre alle ore 6,00 di venerdì 27 novembre sarà di nuovo sciopero al magazzino Maxi Di nel sobborgo alessandrino di Spinetta Marengo. Dopo il riuscitissimo sciopero nazionale del 23 ottobre che ha visto un’adesione superiore all’80%, si svolgerà una nuova giornata di lotta a seguito della rottura della trattativa sul premio di risultato. Posizioni distanti fra la nostra organizzazione sindacale e Ant Srl – azienda che ha l’appalto del magazzino – hanno portato le lavoratrici e i lavoratori riuniti in assemblea a decidere di indire lo stato di agitazione e una nuova giornata di sciopero, scelta non casualmente per il giorno precedente al black friday quando è previsto un forte aumento della produzione.

Nella comunicazione formale di indizione dello stato di agitazione si legge: “Le posizioni sul Premio di Risultato che stiamo contrattando sono molto distanti o addirittura inconciliabili per quanto riguarda le medie e il premio di presenza. A fronte di questo e come elemento indispensabile alla risoluzione del conflitto in corso, ribadiamo con forza la nostra richiesta di concordare per tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori il ticket restaurant di Euro 5,29 per ogni giornata di lavoro con presenza superiore alle 4 ore”.

Dopo aver ottenuto 38 passaggi di livello e il tampone per tutti i lavoratori a fronte di un caso di positività al Covid 19, è il momento giusto di lottare per conquistare nuovi diritti e maggiore dignità.

L’appuntamento per tutte le lavoratrici e i lavoratori e i tanti solidali che parteciperanno alla giornata di lotta sarà alle ore 5,00 di giovedì 26 novembre davanti ai cancelli del magazzino in via Rana 1 a Spinetta Marengo.

Tutti in sciopero per ottenere il Ticket Restaurant!
Tutti insieme senza paura, tutti insieme facciamo paura!

ADL Cobas Alessandria

 

ULTIME NOTIZIE


 

La Provincia ancora una volta sottomessa a Solvay

La Provincia ancora una volta sottomessa a Solvay

Le recenti dichiarazioni dell’Ingegner Claudio Coffano, responsabile del settore Ambiente della Provincia di Alessandria, dimostrano quanto l’ente responsabile della tutela ambientale del territorio provinciale sia palesemente e per l’ennesima volta restio ad...

Blocco della produzione e bonifica non sono più rimandabili

Blocco della produzione e bonifica non sono più rimandabili

È notizia di ieri la perquisizione, da parte dei carabinieri del Noe (Nucleo operativo ecologico), all’interno dello stabilimento di Solvay. Questa azione è una diretta conseguenza di un esposto che una cinquantina di abitanti di Spinetta ha firmato e depositato...