Oggi, lunedì 9 aprile, il Movimento per la Casa è stato impegnato contemporaneamente in due picchetti antisfratto ed è riuscito ad ottenere altri due rinvii.

Situazioni simili per le due famiglie: mancanza di un reddito fisso, impossibilità di pagare un affitto a prezzo di mercato, aiuto dalle istituzioni nullo e quindi la difficile decisione di occupare un alloggio popolare lasciato colpevolmente vuoto e in stato di abbandono.
Monica, suo marito e loro figlio Davide hanno ottenuto un rinvio a settembre e guadagnato un po’ di tempo per provare a trovare una soluzione alternativa.
Anche la famiglia di Agim con la madre, la moglie e la loro figlia di pochi mesi, sono riusciti ad avere un rinvio fino ad ottobre.

Nonostante i picchetti fossero in due zone distanti della città, grazie alla determinazione delle famiglie organizzate con il Movimento per la Casa e il supporto di una delegazione del comitato Asti Est ad entrambi i picchetti erano presenti decine e decine di persone che hanno portato la loro solidarietà.
Questa è l’ennesima dimostrazione che organizzandosi insieme si riesce a sopperire alle gravi mancanze dell’ assessorato alle politiche sociali che continua a dimostrarsi totalmente indifferente verso le famiglie in difficoltà abitativa.
Dopo le due vittorie di oggi ci prepariamo ad affrontare un mese di maggio pieno di impegni.
A breve verranno comunicati i prossimi appuntamenti.

CASA PER TUTTI SFRATTI PER NESSUNO

Movimento per la Casa Alessandria